CONSEGUIMENTO SECONDA LAUREA E RICONOSCIMENTO TITOLO ACCADEMICO ESTERO

SONO IN POSSESSO DI UN TITOLO ESTERO: COME POSSO RICHIEDERNE IL RICONOSCIMENTO?

STUDENTI ITALIANI, COMUNITARI E NON COMUNITARI REGOLARMENTE SOGGIORNANTI IN ITALIA
Se sei uno studente italiano, comunitario o non comunitario regolarmente soggiornante in Italia (di cui all’art. 39, comma 5, del D. Lgs. n. 286/1998 come modificato dall’art. 26 della Legge 30 luglio 2002 n.189), puoi presentare direttamente all’Università, dal 1° agosto ed entro l'8 settembre 2017, le istanze di riconoscimento di titoli accademici stranieri, purché i documenti di studio (diploma di laurea e transcript of records) abbiano una traduzione ufficiale in lingua italiana, la legalizzazione e la dichiarazione di valore a cura della Rappresentanza diplomatica italiana competente per territorio.

Ti sarà richiesto di presentare i programmi di ciascun insegnamento superato durante la tua carriera. I programmi possono essere presentati in lingua inglese e senza legalizzazione.

Nota bene: la dichiarazione di valore e il transcript of records potranno essere sostituiti dal diploma supplement, legalizzato, da un'attestazione di enti ufficiali esteri o da attestazione rilasciata da ENIC-NARIC, corredati dal certificato di studio e i relativi programmi.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Per effettuare istanza di riconoscimento titolo accademico straniero devi:

1. fissare un appuntamento con la Segreteria studenti (e-mail studenti.stranieri@unibg.it) per la verifica dei titoli conseguiti all'estero e della relativa documentazione ufficiale;

2. inserire la domanda on line tramite lo Sportello Internet;
Cfr. le Guide alle procedure on-line: HOME>FUTURI STUDENTI>GUIDA DELLO STUDENTE>IMMATRICOLAZIONE:GUIDA ALLE PROCEDURE http://www.unibg.it/campus-e-servizi/servizi-gli-studenti/sportello-internet-studenti/guide-procedure-line

3. stampare il MAV bancario pari a € 95,00 + € 16,00 di imposta di bollo assolta in modo virtuale (seleziona il tasto “Pagamenti”, clicca il numero di Fattura e successivamente “Stampa MAV”) e procedere al versamento presso qualsiasi istituto bancario; in alternativa, pagare on line mediante la piattaforma PagoPA (seleziona il tasto “Pagamenti”, clicca il numero di Fattura e successivamente “Paga con PagoPA”);

4. consegnare alla Segreteria studenti la stampa della domanda, in occasione dell'appuntamento fissato per l'iscrizione alla procedura, unitamente ai seguenti documenti:

a) titoli e documenti relativi agli studi secondari e universitari compiuti all’estero (diploma di maturità, diploma di laurea, certificato di laurea con elenco degli esami sostenuti corredati da Dichiarazione di valore oppure “diploma supplement” ove adottato, programmi ufficiali dei corsi, ecc.), tradotti e legalizzati;

b) certificato di identità personale contenente tutte le generalità, rilasciato dalla Rappresentanza italiana all’estero, ovvero dichiarazione sostitutiva di certificazione (solo se sei cittadino comunitario ovunque residente o non comunitario residente in Italia);

c) passaporto o documento d'identità in corso di validità;

d) fotocopia della quietanza di pagamento del contributo di € 95,00.

STUDENTI NON COMUNITARI RESIDENTI ALL’ESTERO

Se sei uno studente non comunitario residente all’estero devi aver presentato la domanda alle Rappresentanze diplomatiche italiane del Paese di provenienza entro il 21 luglio 2017, termine prorogato al 25 luglio 2017 (7 luglio 2017 prorogato al 25 luglio 2017 nel caso di scelta del corso di laurea magistrale quinquennale a ciclo unico ad accesso programmato in Scienze della Formazione primaria). 

Soltanto se sei uno studente non comunitario residente all’estero dovrai sostenere la prova di conoscenza della lingua italiana fissata per il 1° settembre 2017.

La prova di conoscenza della lingua italiana non è prevista per gli studenti che si iscrivano al curriculum in lingua inglese dei corsi di laurea magistrale.

IN CASO DI MANCATO RICONOSCIMENTO DEL TITOLO …
In caso di mancato riconoscimento del titolo e connessa dichiarazione di equipollenza, potrai iscriverti ad un corso di laurea, di primo o secondo livello, con ammissione all'anno di corso corrispondente al numero di cfu che ti saranno riconosciuti.
Se verrai ammesso dalla competente struttura didattica ad un anno di corso successivo al primo, sarai tenuto comunque ad acquisire la frequenza degli esami previsti in anni di corso precedenti.
Ad esempio, se sarai ammesso al secondo anno di corso e vorrai sostenere un esame del primo anno, dovrai attendere la conclusione delle lezioni del relativo insegnamento; potrai sostenere l’esame nel primo appello utile dopo la fine del corso, una volta acquisitane la frequenza, altrimenti l’esame dovrà essere annullato.

Per maggiori informazioni cfr. la pagina web www.unibg.it/studentistranieri
Per fissare un appuntamento: e-mail studenti.stranieri@unibg.it